L’inquietante profilo psicologico di Putin

L’inquietante profilo psicologico di Putin

15 Marzo 2022 0 Di Enrico Maria Secci
Già nel 2014 Jerold Post, psichiatra americano e profiler della CIA, esaminando le modalità comportamentali e le comunicazioni politiche del leader del Cremlino ipotizzò soffrisse del disturbo narcisistico di personalità. L’istituzione di una “democrattura” incentrata sul culto del premier, l’intolleranza per gli oppositori, sistematicamente silenziati o soppressi, la censura e l’inflessibile repressione del dissenso sono tra i segnali più eclatanti di una gestione psicopatologica del potere che ha precisi riferimenti nel quadro psichiatrico del narcisismo insano.

La mancanza di pietà, il machiavellismo e la mancanza di senso moraledimostrate dal presidente con l’invasione dell’Ucraina fanno pensare a un pericoloso smottamento della personalità narcisistica di Putin, pericoloso perché quando il narcisismo perverso degenera in narcisismo maligno possono avverarsi gli scenari più cupi e imprevedibili.  Leggi tutto l’articolo su 👉 Milleundonna, Tiscali

Enrico Maria Secci
© Riproduzione riservata