“La saggezza è lasciar crescere ciò che nasce,
gustare ciò che è maturo
e lasciar perdere ciò che è morto.”
[Keshavjee S.]

*NUOVA USCITA*

*BEST SELLER*

Da non perdere

* Per psicologi e psicoterapeuti

* Per tutte le professioni sanitarie

* Aforismi terapeutici

* Aforismi e metafore

Narcisismo e trauma – Il trauma da narcisismo e la dipendenza affettiva

Una delle acquisizioni fondamentali della psicologia sin dalle sue origini consiste nella scoperta della corrispondenza tra psicopatologia e trauma affettivo. L’effetto delle relazioni sul nostro equilibrio psico-fisico è fondamentale, anzi può essere fondativo della personalità come spiegano gli studi sulla deprivazione affettiva nell’infanzia. La trascuratezza o l’abuso nei primi anni di vita possono influenzare gravemente lo sviluppo, connotarsi come fattori patogeni e produrre conseguenze gravi e durevoli sul funzionamento psichico dell’adulto.

Meno esplorata è la possibilità che relazioni significative allacciate in età adulta possano condizionare psicologicamente una personalità “formata” e produrre cambiamenti patologici, psichici e fisici a prescindere dall’equilibrio conseguito nell’età evolutiva. Infatti, si è ritenuto a lungo che la sofferenza psichica debba legarsi a fatti e questioni irrisolte nell’infanzia, come a implicare che un “adulto sano”, al netto dei propri trascorsi di bambino, abbia acquisito una capacità relazionale impermeabile ai dinamismi complessi dell’intero ciclo vitale. Continua a leggere

Quando l’amore ammala il cuore: La sindrome di Takotsubo

La sindrome di Takotsubo è un’alterazione cardiaca correlata al trauma affettivo  e allo stress prolungato che ne deriva. Individuato negli anni ’90 da ricercatori giapponesi, questo disturbo prende il nome da uno strumento per la pesca del polpo, il takotsubo, perché il cuore dei pazienti “ammalati d’amore” subisce una deformazione che ricorda la tipica forma di questa particolare trappola ittica.

Mediante risonanza magnetica è stato evidenziato che a seguito di lutti, delusioni o abbandoni sentimentali il muscolo cardiaco può subire un pericoloso cambiamento a carico del ventricolo sinistro, con conseguenze potenzialmente letali, come infarto e angina pectoris. Continua a leggere

Perché devi partecipare al Pride oggi a Cagliari

Il Pride è la parata dell’orgoglio della comunità gay, lesbica, bisex e transessuale che da 49 anni sfila nelle maggiori città del mondo per affermare e difendere i diritti civili delle persone LGBT.

Il primo Pride si tenne a New York nel 1970 per celebrare l’anniversario della rivolta di un gruppo di cittadini omosessuali contro le persecuzioni della polizia. Allora sfilarono in diecimila, oggi il Pride coinvolge folle oceaniche ed è diventato un appuntamento planetario contro l’omofobia, la discriminazione, l’ingiustizia sociale, contro il pregiudizio e l’invisibilità che ancora oggi colpiscono chiunque non sia eterosessuale. Continua a leggere

IL PIACERE MASCHILE. OLTRE GLI STEREOTIPI E IL NARCISISMO PATOLOGICO

Le scienze psicologiche hanno indagato la sessualità maschile principalmente nell’ambito delle disfunzioni, dei disturbi e del disagio che ne consegue. Questo approccio è valido, ma non è esaustivo, perché trascura lo studio della sessualità dell’uomo in assenza di patologia, ovvero della maggioranza dei casi. 

Così nasce il libro di Fabrizio Quattrini intitolato “Il piacere maschile”, un saggio scientifico divulgativo rivolto a chi voglia scoprire le dinamiche e i meccanismi emotivi, interpersonali e affettivi del maschio. Ricco di spunti pratici e di strategie d’auto-aiuto, il testo edito da Giunti si pone come un vademecum per tutti. Infatti i lavori di Fabrizio Quattrini hanno la qualità di raggiungere anche i non addetti ai lavori mantenendo il rigore scientifico necessario a trattare tematiche così importanti anche se scarsamente divulgate per via di riserve e tabù ancora molto diffusi nella nostra società. Continua a leggere

Narcisismo e dipendenza affettiva

Oltre 13000 copie vendute.

Disponibile in cartaceo e in digitale negli store online come Amazon, Internet Book Shop, Kobo e Apple Store e , su ordinazione, in 4500 librerie fisiche, compresi i negozi Feltrinelli, Giunti e Mondadori.

WhatsApp in amore e in psicoterapia. Un “galateo” digitale per tutelare le relazioni interpersonali

WhatsApp è il servizio di messaggistica istantanea più utilizzato. È agile, versatile ed efficiente perché facilita la comunicazione e lo scambio di materiali (immagini e registrazioni vocali) ed è gratuito. Per questo WhatsApp è l’applicazione perfetta per interloquire rapidamente con i propri contatti. Ma, come ogni tecnologia, l’icona verde con la cornetta del telefono circoscritta da un fumetto, può diventare oggetto di compulsione, abuso e dipendenza, e complicare le relazioni sociali anziché semplificarle .  Continua a leggere

La noia, il grigio nell’arcobaleno delle emozioni

La noia è un’emozione caratterizzata da un senso di vuoto e di inutilità spesso associato all’immobilità e alla procrastinazione. Se fosse un colore, la noia sarebbe il grigio. L’annoiato sperimenta uno stato di sospensione psicologica che limita la sua percezione di se stesso, degli altri e del mondo a un vissuto di insoddisfazione permanente. Ai suoi occhi, le cose, le persone e il tempo si avvicendano prive di senso e si velano di tristezza. Continua a leggere

Dipendenza psicologica e Piscoterapia

Negli ultimi decenni l’atteggiamento sociale verso la psicoterapia è costantemente migliorato. Rispetto agli anni ’70 e ’80 – anni in cui le sedute con uno psicologo erano considerato alla stregua di “chiacchierate” di dubbia utilità per “curare i pazzi” – oggi la consapevolezza che il lavoro psicoterapeutico sia la prima scelta nella cura delle più diffuse psicopatologie è sempre più diffusa.

Le neuroscienze continuano a dimostrare che la psicoterapia favorisce modificazioni significative nel cervello a livello funzionale, endocrino e strutturale e questi cambiamenti corrispondono a un incremento della regolazione emotiva della persona, ovvero al recupero della sua salute mentale. Non solo, la ricerca e la mole di dati clinici raccolti da decine di migliaia di professionisti nel mondo contribuiscono ogni giorno a mettere a punto strategie, metodi e tecniche sempre più precise, specifiche e avanzate. Continua a leggere

Psicologia. Tre tipi di solitudine

La solitudine è abitualmente associata alla tristezza e alla paura, è percepita come l’indesiderabile e sfortunato destino di qualche conoscente e di molti sconosciuti che orbitano sperduti oltre la linea traslucida e rassicurante della normalità. Nel suo significato più concreto, è un sentimento che attribuiamo agli altri ma è anche il fantasma da cui sfuggiamo e ci difendiamo riparandoci nelle relazioni sociali, talvolta senza riflettere sulla qualità dei nostri rapporti. Continua a leggere



Grazie!

4233196 di visualizzazioni su Blog Therapy